Perseguita
l'ex moglie
Arrestato 47enne

Intervento dei carabinieri
Intervento dei carabinieri
11.01.2019

TEZZE SUL BRENTA. Un vicentino di 47 anni, residente a Tezze sul Brenta, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Rosà per aver violato ripetutamente il divieto di avvicinamento all’ex moglie. All’uomo, già oggetto di
denuncia da parte della donna per atti persecutori commessi nella prima metà del 2018 (essenzialmente molestie e minacce telefoniche dopo la fine della relazione) era stato notificato nel settembre scorso il divieto di avvicinamento alla parte offesa ed ai luoghi abitualmente frequentati dell’ex moglie. Il 47enne non ha però rispettato tali divieti: la donna ha denunciato di averlo visto un giorno all’interno del bar dove si ferma abitualmente per la colazione, di notarlo spesso lungo una pista ciclabile nei pressi della propria abitazione e di essere
stata seguita in auto in diverse occasioni. Quanto raccontato dalla vittima ha spinto i militari ad un’attività di indagine e riscontro, da cui sono acquisiti elementi concreti per richiedere un aggravamento della misura cautelare nei confronti dell’uomo che ora si trova agli arresti domiciliari.