Mamma di 39 anni
sconfitta dal male
«Era un esempio»

La sfortunta mamma Chiara Baggio
La sfortunta mamma Chiara Baggio
13.03.2018

ROSSANO. Il duomo di Rossano Veneto ha accolto, ieri, per l'ultima volta Chiara Baggio, moglie e mamma di 39 anni, casalinga, strappata ai suoi cari sabato da un male incurabile. Al funerale, celebrato dal parroco don Paolo Carletto, hanno assistito tantissime persone. Chiara s'è spenta serenamente nella sua abitazione, circondata dall'affetto del marito Christian Trentin, geometra, dei suoi due figlioletti, della mamma Dirce, del papà Arcangelo, della sorella Sabrina e del fratello Federico. Ha lottato con forza contro la malattia, diagnosticatale durante l'allattamento della secondogenita, che ora ha sei anni. Il primo bambino è undicenne. Originaria di Belvedere di Tezze, Chiara s'era trasferita a Rossano subito dopo il matrimonio.
«Ha vissuto la malattia con ottimismo - ha affermato Christian Trentin - lottando e sempre pensando di poter guarire. Sorrideva quando parlava del male e lo sdrammatizzava per non farlo pesare su coloro che le erano vicini. Anzi, incoraggiava tutti giocando, per questo, anche sull'autoironia. Era buona, solare».