«Battaglia giusta del sindaco Martini su migranti e coop»

Il sindaco Morena Martini
Il sindaco Morena Martini
Lorenzo Parolin 31.08.2018

Si levano le voci di Forza Italia a sostegno del sindaco di Rossano, Morena Martini, dopo che quest’ultima ha chiesto al ministro Di Maio di indagare sulla cooperativa intenzionata a portare un gruppo di profughi a Rossano. Al sindaco non sono andati giù alcuni elementi per i quali i referenti della cooperativa si sarebbero fatti notare al momento delle presentazioni, tra i quali Rolex al polso e macchinoni. Per questo si è rivolta al governo. A sostenerla dai banchi forzisti, l’assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan, e, in consiglio comunale a Bassano, Alessio Savona. «Una battaglia giusta quella di Morena Martini e della sua Amministrazione comunale contro gli specialisti dell’accoglienza – osserva Donazzan -. Mi unisco anch’io al loro appello al ministro Di Maio, chiedendo la massima trasparenza su questa strana cooperativa». Dello stesso tenore, le considerazioni di Savona. «Ha fatto bene il sindaco Martini - afferma – a evidenziare le anomalie di questa cooperativa. E ha fatto benissimo a chiedere un intervento ufficiale a chi di dovere. Sull’accoglienza di profughi e richiedenti asilo ci sono troppi punti da chiarire e per fortuna c’è ancora chi non si piega al pensiero unico». Quanto all’ipotesi di un business dell’accoglienza a danno del Bassanese, Savona mette le mani avanti. «Se qualcuno pensa di lucrare sulla pelle dei migranti e di fare affari grazie a loro – chiude – si sbaglia di grosso. Non vogliamo sciacalli e situazioni ambigue che poi incancreniscono e diventano irrisolvibili. Per questo Forza Italia sarà sempre vicino a sindaci come Morena Martini». • © RIPRODUZIONE RISERVATA