Rosà Palpeggia ragazza al bar Viene pestatoRosà | Rosà

Palpeggia
ragazza al bar
Viene pestato

L’episodio si è verificato al Flame Pub di Rosà
L’episodio si è verificato al Flame Pub di Rosà
09.03.2018

ROSÀ. Peruviano denunciato per violenza sessuale. È il ribaltone di una vicenda accaduta lo scorso novembre, che farebbe passare il protagonista di un immotivato pestaggio da vittima a “carnefice”, in quanto autore di un palpeggiamento ai danni di una giovane cliente del locale, che aveva rifiutato in modo netto e inequivocabile il suo insistente “corteggiamento”. 

 

I fatti risalgono allo scorso 20 novembre. Erano da poco passate le 23 quando al Flame Pub di Rosà, G.L., peruviano di 40 anni, residente in paese, era stato buttato fuori dal locale da alcuni clienti, intervenuti per difendere una ragazza da quelle che sembravano essere solo avance educate, ma un po’ insistenti. Tra loro c’era anche D.C., 43 anni, residente nel Bassanese, che sarebbe stato tra i primi a correre in difesa della giovane cliente importunata mentre era seduta a un tavolo con alcuni amici.

 

Secondo quanto recentemente ricostruito dagli agenti del commissariato cittadino, guidato dal vicequestore David De Leo, tra il corteggiatore e il cliente era scoppiato un acceso diverbio, finito con una lite che aveva procurato al peruviano la frattura del perone, con 35 giorni di prognosi. Inizialmente il bassanese era stato denunciato d’ufficio per lesioni. La dinamica dei fatti, però, era apparsa da subito poco chiara, tanto che i poliziotti hanno deciso di continuare le indagini.