Picchia e maltratta
la compagna incinta
Immigrato espulso

Jamal Zahraoui, 30 anni, viene fatto salire sull'aereo che lo riporta la suo Paese
Jamal Zahraoui, 30 anni, viene fatto salire sull'aereo che lo riporta la suo Paese
 
F.C.06.09.2018

BASSANO. Malvivente irregolare, ormai diventato l’incubo dell’estate Bassanese, espulso dal territorio italiano a conclusione delle indagini incrociate della Polizia di Stato e dell’Arma dei carabinieri: dopo decine di reati commessi negli ultimi anni, ad incastrarlo è stata la denuncia della compagna maltrattata.

Nonostante tutto la famiglia ancora lo difende: «Lo Stato doveva prendersi cura di lui, come fa con i profughi. Stava per diventare padre, faremo ricorso». Una bambina che verrà alla luce oggi, figlia di Jamal Zahraoui, 30 anni, in Italia dal 1995, titolare di una lista di denunce da far invidia al più scaltro e spavaldo dei malviventi, che vanno dalla rapina, al furto aggravato, alla ricettazione, fino allo spaccio. E poi percosse e maltrattamenti, tanti - tutti riferiti dalle fonti ufficiali - molti dei quali hanno avuto come vittima proprio la compagna italiana, più volte sollecitata dalle forze dell’ordine a denunciare tali violenze, perpetrate anche in stato di gravidanza.

CORRELATI