Paziente operato
al polmone sbagliato
Medici condannati

L'ospedale di Bassano
L'ospedale di Bassano
12.01.2019

BASSANO. Operarono il polmone sbagliato al paziente che poi morì. Ieri pomeriggio, in tribunale a Vicenza, il giudice Antonella Toniolo ha condannato due medici per omicidio colposo. Si tratta di Sandro Carnio, 52 anni, e Vittorio Gobbi, 63 anni, entrambi residenti a Bassano e chirurghi in servizio nel reparto di pneumologia del San Bassiano: 4 mesi di reclusione, con la sospensione condizionale. Stessa pena inflitta nei mesi scorsi dalla Corte d'Appello di Venezia, che con una decisione per certi versi clamorosa aveva ribaltato la sentenza di primo grado, ad una terza dottoressa, la pneumologa Cinzia Pamela Zanon, 44 anni, assolta a Vicenza dopo il processo con rito abbreviato.

 

I due chirurghi condannati ieri dovranno anche risarcire, intanto con una provvisionale di 24 mila euro, la nipote della vittima, parte civile con l'avv. Simone Baggio. I danni complessivi saranno stabiliti dal giudice civile, davanti al quale ci sono già i figli e la vedova, che hanno promosso direttamente una causa civile.

 

Gioachino Lessio era deceduto a 67 anni all'ospedale San Bassiano nel luglio 2014 dopo essere stato operato al polmone sbagliato. La vicenda, vista l'entità dell'errore, aveva fatto molto discutere.