Nuotatore 70enne
salva ragazzino
in balìa del fiume

Salvataggio nel Brenta
Salvataggio nel Brenta
11.08.2017

BASSANO. Vede due braccia che si agitano e una testa che entra ed esce dall'acqua, nel Brenta qualche centinaia di metri a nord del Ponte. Capisce la gravità della situazione e in pochi minuti porta in salvo un ragazzino di 12 anni che si era avventurato tra le rapide dell’Arcon. Protagonista del salvataggio è un veterano del nuoto subacqueo bassanese, il 70enne Roberto Verin, figura nota ai frequentatori del Brenta. «Martedì pomeriggio verso le 16 mi stavo preparando per un’immersione – racconta -. Con il caldo che c’era volevo approfittare della nuotata per rinfrescarmi un po’. A un certo punto un ragazzino si è tuffato, puntando all’Arcon. Lì è stato sorpreso dalla corrente fredda, si è bloccato ed è finito un paio di volte sott’acqua».

Condividi la notizia