Mostra a Marcinelle per due misquilesi a ricordo delle vittime

L’assessore Gianluca Donanzan
L’assessore Gianluca Donanzan
E.S. 07.08.2018

Trasferta in Belgio oggi per gli amministratori di Mussolente per ricordare la tragedia di Marcinelle, incidente nel quale persero la vita 262 minatori, in gran parte emigrati italiani. Al museo di Le Bois Du Cazier della citta belga sarà inaugurata la mostra dedicata all’incidente minerario dell’8 agosto 1956. Organizzata dal misquilese Mario Castellese, presidente dell’associazione Art Emotions for Soul, l’esposizione è dedicata a tutti i minatori tragicamente scomparsi ed è parte della sesta tappa artistica di un percorso itinerante iniziato in Italia nel 2016 e che ha toccato città come L’Aquila, Manoppello (Pescara) e anche Mussolente. All’evento parteciperanno 95 artisti e a ognuna delle opere esposte sarà associata l’immagine dei minatori che persero la vita quel drammatico giorno. Le opere verranno collocate all’interno di un’installazione di forma circolare, atta a ricreare un simbolico abbraccio verso tutti i minatori scomparsi. «Il nostro concittadino Mario Castellese esporrà la sua mostra, dedicata ad una delle pagine più buie del mondo del lavoro - spiega l’assessore alla cultura Gianluca Donanzan -. Accompagnato da un altro artista misquilese, Valter Baruffa, presenterà la mostra intitolata Marcinelle 262». «Partecipiamo a questo evento - afferma il sindaco Cristiano Montagner - affinché incidenti sul lavoro come questo non solo non si ripetano ma scuotano le coscienze sull’importanza della sicurezza negli ambienti di lavoro, che richiede un impegno quotidiano e costante». • © RIPRODUZIONE RISERVATA