Muore in ospedale
Medico indagato
Zaia invia ispettori

L'ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa
L'ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa
D.N.10.01.2018

BASSANO. L’ingegner Domenico Zarpellon, 70 anni, è morto al San Bassiano dopo un lungo ricovero. Il dramma è avvenuto il 5 gennaio e ora si apprende che la procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo e disposto l'autopsia, con lo scopo di comprendere le ragioni del decesso e di valutare eventuali responsabilità. Al momento risulta indagato con l'ipotesi di omicidio colposo il primario del reparto di gastroenterologia. 

 

Secondo quanto è emerso il pensionato, in seguito a un forte malessere, il 7 dicembre scorso era stato ricoverato in gastroenterologia. Una ventina di giorni dopo, però, la situazione è precipitata ed è stato necessario il trasferimento in terapia intensiva dove sarebbero emerso (il dato è al vaglio), che erano presenti delle perforazioni multiple nell’intestino e delle problematiche ad un polmone. Immediato l'intervento d'urgenza, ma in seguito anche ad alcune complicazioni, il pensionato non si è mai più ripreso. E ora i familiari chiedono di conoscere la verità.

 

Nel frattempo il presidente della Regione Luca Zaia ha incaricato il direttore generale della
Sanità veneta Domenico Mantoan di attivare un’ispezione all’ospedale San Bassiano. Gli ispettori della Regione avranno il compito di verificare approfonditamente la vicenda specifica e di compiere valutazioni sull’attività complessiva del reparto di gastroenterologia. Gli esiti dell’ispezione, che mira a fare la massima chiarezza in totale trasparenza, saranno messi a disposizione della magistratura, che ha aperto un’inchiesta. 

CORRELATI