Polizia locale, Perin è il nuovo comandante

Michele Perin, nuovo comandante della polizia locale
Michele Perin, nuovo comandante della polizia locale
F.P. 11.01.2019

Cambio dell guardia ai vertici della polizia locale del Marosticense. Dopo più di 30 anni di servizio, per il comandante Valter Crestani è giunta l’ora di togliersi la divisa e godersi la meritata pensione. Al suo posto ci sarà Michele Perin, da otto anni al fianco di Crestani come vicecomandante della polizia locale. Il passaggio di consegne è già avvenuto. Crestani era diventato comandante della polizia locale del Marosticense nel 2011. All’epoca era responsabile del comando dell’Unione dei Comuni, diventata poi Unione Montana. Il suo servizio a Marostica, però, era iniziato nel 1984, prima come agente semplice poi come vicecomandante. «Il lavoro mi ha dato grandi soddisfazioni – commenta Crestani – soprattutto nel rapporto con i cittadini, nonostante il difficile ruolo. Adesso mi dedicherò ai miei interessi che durante gli anni da comandante ho messo da parte e mi godrò il tempo libero che veniva quasi sempre assorbito dal lavoro». Crestani traccia un bilancio positivo degli anni di servizio nel Marosticense, da un punto di vista umano e anche da quello degli obiettivi raggiunti per la sicurezza nel territorio. «Abbiamo saputo mantenere un buon controllo sul territorio – spiega - Aspetto qualificante del nostro comando è indubbiamente la sinergia con i carabinieri di Marostica con cui, sempre nel rispetto delle reciproche competenze, abbiamo saputo fare squadra nell’ambito di una efficace collaborazione. Guardando al futuro, mi auguro che la collaborazione già avviata con alcuni Comuni possa estendersi a tutta l’area del Bassanese. La sinergia con le altre forze dell’ordine nella condivisione delle immagini della rete di videosorveglianza ha dato i suoi frutti e penso che avviare anche nel Marosticense il progetto dei gruppi di controllo di vicinato possa diventare, con il giusto coordinamento, un valido supporto». «Ricevo un’importante eredità dal comandante Crestani – dichiara Perin, classe 1969, – e mi impegnerò per essere all’altezza e portare avanti il suo lavoro. L’obiettivo è di lavorare sempre a stretto contatto con gli amministratori e i cittadini, per rispondere con tempestività alle esigenze che arrivano dal nostro territorio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA