“Lasciami volare” bussola del dialogo tra genitori e figli

La media Dalle Laste
La media Dalle Laste
Floriana Pigato 23.01.2019

Era il 2013, Emanuele aveva solo 16 anni e una pasticca provata a una festa lo uccise. Da allora il padre Gianpietro incontra gli studenti delle scuole di tutta Italia per salvare altri giovani. Domani farà tappa a Marostica, per raccontare la storia di suo figlio ai ragazzi dell’Istituto comprensivo scaligero. L’incontro, dal titolo “Lasciami volare” si terrà alle 11 nell’aula magna delle scuole medie. L’iniziativa, organizzato dal Lions Club di Marotica con il Comune, l’Istituto comprensivo e il comitato genitori, verrà replicato la sera, alle 20.30, con un incontro aperto a tutti, sempre nell’aula magna in via Dalle Laste. Gianpietro racconterà «una testimonianza di vita – si legge nella presentazione della serata promossa dal Lions Club scaligero – per cercare di condividere l’idea che non solo possiamo sopravvivere al dolore, ma che le sofferenze e le difficoltà della vita ci possono rendere migliori, perché quello che oggi sembra farci cadere, può essere quello che domani ci aiuterà a stare in piedi». Dopo la tragedia che ha colpito la sua famiglia, Gianpietro ha creato a Gavardo, a pochi chilometri dal lago di Garda, la Fondazione Pesciolino Rosso, dedicata al figlio Emanuele, e ad oggi ha già condotto in Italia oltre mille incontri con più di trecentomila genitori e studenti. La storia di Emanuele è diventata anche un libro, “Lasciami volare, papà”, un dialogo per figli e genitori, per cercare di abbattere quel muro che troppo spesso li divide. • © RIPRODUZIONE RISERVATA