La super sfida del curling al minestrone

La squadra vincitrice posa sotto l’albero con gli ambiti trofeiUna fase del combattuto torneo sulla pista di pattinaggio su ghiaccio
La squadra vincitrice posa sotto l’albero con gli ambiti trofeiUna fase del combattuto torneo sulla pista di pattinaggio su ghiaccio
Floriana Pigato 07.01.2019

Si è concluso con l’ormai tradizionale curling “al minestrone” il ricco menu delle feste natalizie a Marostica. La divertente gara sul ghiaccio con scope e “pignatte” ha chiuso il sipario sulla sesta edizione di “Natale con Noi”. Dodici le squadre che ieri pomeriggio si sono date battaglia sulla nuova pista di pattinaggio, con le classiche pietre di granito sostituite da pesanti... pentole a pressione piene di minestrone. I partecipanti dovevano far scivolare le “pignatte” sul pavimento di ghiaccio verso la “casa” contrassegnata da anelli concentrici, utilizzando scope per influenzare la traiettoria. Tattica e gioco di squadra sono gli ingredienti fondamentali di questa disciplina, nota anche come “scacchi sul ghiaccio”, un’affinità che non poteva certo passare inosservata a Marostica. Si sono sfidati amministratori, ristoratori, contrade, volontari della pro loco. Il sindaco Matteo Mozzo è sceso in campo a guidare la squadra del Comune, assieme agli assessori Ylenia Bianchin ed Enzo Colosso, arrivando fino alla sudata finale, dopo quasi tre ore di eliminatorie. Alla fine, però, la giunta ha dovuto accontentarsi di un secondo posto lasciando il gradino più alto del podio alla squadra composta da Andrea Costa, Daniel Minuzzo e Marco Pigatto. Terzo posto per la squadra di Elia Bertoncello, Giovanni Visentin e Giacomo Marini. Le premiazioni si sono concluse con l’assegnazione del titolo per il migliore minestrone andato alla squadra di Simone Bucco, Alessandro Rossi e Roberto Rasotto. •