«La mia lotta
per salvare
casa e stalla»

Angelo Minuzzo con la moglie nella sua azienda agricola di via Caribollo
Angelo Minuzzo con la moglie nella sua azienda agricola di via Caribollo
06.12.2018

MAROSTICA. «Adesso abbiamo i soldi per pagare tutti i debiti, ma ci porteranno via lo stesso la casa e la stalla. Io, mia moglie, mio figlio e tutti i nostri animali finiremo sulla strada. Non ci muoveremo da qui, abbiamo scritto alle autorità e al papa e siamo pronti anche a incatenarci». Il disperato appello è di Angelo Minuzzo, agricoltore e allevatore di 62 anni di Vallonara. La sua casa e la sua azienda agricola si trovano in via Caribollo, dove è nato e cresciuto. La terra su cui, assieme alla moglie Bruna, coltiva ciliegie, uva e marroni l’ha ereditata dai genitori. La principale attività è però la produzione di latte bovino: la sua stalla ospita più di venticinque animali. La vicenda di Angelo è una delle tante storie della crisi, che implacabile si insinua nelle famiglie, vanificando le fatiche e rendendo cenere i frutti del lavoro di una vita. Per lui le difficoltà economiche sopraggiungono due anni fa: il calo del prezzo del latte, rispetto ai lievitati costi di produzione, riduce via via i margini di guadagno dell’attività costringendolo a chiedere in banca un finanziamento di 37 mila euro per la sostituzione di un macchinario agricolo. Nello stesso periodo, però, racconta Angelo, uno dei suoi tre figli perde il lavoro, con due bambini piccoli da mantenere e il mutuo ipotecario della casa sulle spalle. Quando anche la nuora rimane senza occupazione, Angelo aiuta economicamente il figlio. La situazione si complica quando, per far fronte a tutte le nuove spese, chiede alla banca una dilazione del prestito. «Erano le ultime tre rate, per circa 12mila euro - continua -. Ma mi hanno detto di no e hanno proceduto con un decreto ingiuntivo e il pignoramento dei miei beni. A quel punto anche l’altro istituto di credito, che mi aveva concesso finanziamenti, ha bloccato tutto e mi ha chiesto il rientro di tutte le cifre». Casa e stalla sono state vendute all’asta all’unico offerente.