Barista sedotto
e massacrato
di botte dalla ex

Foto di Marostica dove lavora il barista picchiato
Foto di Marostica dove lavora il barista picchiato
16.02.2019

MAROSTICA. È stato sedotto ed è finito nei guai, spedendo via smartphone messaggi con foto hot che poi lei ha utilizzato per organizzare una spedizione punitiva contro di lui. Episodio controverso tra Marostica e Montebelluna, che ha visto come sventurato protagonista un barista della città scaligera, finito nella trama ordita contro di lui da una 34enne, che ha patteggiato due anni per rapina e lesioni aggravate assieme a due complici. Il terzo complice, un minorenne, sarà processato dal tribunale dei minori. 

 

L’uomo, 41 anni, aveva assunto per un periodo nel suo bar la 34enne. Della bella ragazza, però, aveva fatto in fretta a invaghirsi, tanto che anche al termine del rapporto di lavoro i contatti erano continuati. Contatti “virtuali” certo, ma piuttosto spinti, tra cui foto scambiate reciprocamente in cui entrambi apparivano senza veli e in pose sexy. Una volta salvate le immagini, la ragazza ha messo in moto il suo piano. Il movente sembra essere una vendetta per il mancato pagamento di denaro che la donna riteneva di avanzare dal barista. L’uomo è stato letteralmente massacrato di botte.