«La carrozzeria
non è in regola»
Rallysta nei guai

L’esterno della carrozzeria “Car center refinish”
L’esterno della carrozzeria “Car center refinish”
F.C.11.02.2018

BASSANO. Autodemolizione non autorizzata, deposito di rifiuti incontrollato, disturbo del riposo delle persone e due auto sequestrate, con relative sanzioni amministrative, per mancanza delle targhette riportanti i numeri di telaio. Sono i reati contestati al campione di rally Michele Piccolotto, 48 anni, titolare della carrozzeria “Car Center Refinish”, situata in via Magio a Ca’ Baroncello a Bassano. Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato insieme ai colleghi della polizia stradale nell’indagine, avviata alcuni mesi fa dopo gli esposti e le continue segnalazioni di alcuni residenti, risulta che la carrozzeria, nota in tutto il Bassanese anche perché specializzata nella messa a punto di auto da competizione, non stesse lavorando secondo i criteri di legge.
 

Piccolotto, titolare della carrozzeria al centro delle indagini, risponde in maniera pacata alle accuse: «Da noi è tutto in regola, quanto ci sta accadendo è solo frutto di un ingiustificato accanimento nei confronti della mia attività da parte di una nostra vicina. Sono molto sereno, mi difenderò in tribunale».