«Gamba rovinata»
Chiede 11 milioni
Nei guai il Comune

Il municipio di Bassano
Il municipio di Bassano
Enrico Saretta18.03.2018

BASSANO. Un catetere da 11 milioni di euro. È quanto chiede al Comune di Bassano un uomo di Pove che nel 1971 venne sottoposto ad un intervento al vecchio ospedale dopo una caduta da tre metri di altezza. Ora il povese ha citato in giudizio il Comune, perché essendo un fatto avvenuto prima del 1980 Regione e azienda sanitaria ritengono di non avere più responsabilità, in base a specifiche normative. Di conseguenza, il Comune è stato chiamato in causa come terzo indicato. 

 

Dall'intervento, l'uomo ha passato una vita con serie ripercussioni sul benessere fisico, morale e lavorativo. La svolta è avvenuta nel 2010, quando a seguito di una tac un medico ha notato la presenza di un oggetto estraneo nel corpo dell'uomo. Sarebbe il frammento di un catetere, anche se l'azienda sanitaria ha escluso che ciò si possa stabile con certezza. Ciò nonostante, Ulss e Regione si ritengono non responsabili e la palla passa ora al Comune.