Intesa sul caseificio Niente ampliamenti e azioni anti rumore

Il Consiglio comunale
Il Consiglio comunale
Giorgio Zordan 29.08.2018

Caseificio Albiero, rimane tutto come prima. L’approvazione in Consiglio comunale della variante al piano degli interventi numero 5 del Comune di Montorso ha lasciato inalterato lo status quo dell’insediamento produttivo, con soddisfazione da parte dei residenti che avevano dato vita ad un comitato per opporsi al cambio di destinazione dell’area, su cui sorge l’attività, da residenziale ad industriale. L’area è stata confermata residenziale, con impossibilità dunque di apportare in futuro ampliamenti. «La nostra contrarietà - spiega il portavoce dei circa 130 firmatari che si erano opposti al cambio di destinazione chiesto dalla proprietà - non era specificatamente contro il caseificio, ma contro la scelta urbanistica. Le nostre osservazioni sono state accolte e quindi ci riteniamo soddisfatti». In seguito al confronto con i residenti, l’amministrazione comunale ha accolto buona parte delle osservazioni, predisponendo una serie di indicazioni per la mitigazione dell’impatto acustico. Prevista tra l’altro anche una piantumazione a difesa delle abitazioni, ed orari determinati per il carico-scarico da parte dei mezzi pesanti. Previsto inoltre anche un allargamento di via Motti, la strada che porta al caseificio. «È in fase di stesura - ha dichiarato il vice sindaco di Montorso Diego Zaffari - un progetto per un allargamento della sede stradale. I lavori saranno a carico del caseificio. Una volta ultimati andranno a beneficio anche dei residenti che potranno disporre di una carreggiata più ampia». • © RIPRODUZIONE RISERVATA