I cristalli del Vicentino brillano alla Fenice

I lampadari di cristallo Rosis sul palco del teatro La Fenice.  M.G.
I lampadari di cristallo Rosis sul palco del teatro La Fenice. M.G.
M.G. 10.01.2019

Portano con sé qualcosa di Gambellara i sontuosi lampadari di cristallo in stile veneziano che sono stati immortalati dalle telecamere di mezzo mondo al concerto di capodanno al teatro “La Fenice” di Venezia. Sono stati realizzati dall’azienda Rosis Lampadari, la vetreria artistica a conduzione familiare che Pierino Guarda, 66 anni, ha fondato oltre trent’anni fa nella sede che si trova nella zona industriale di Torri di Confine, lungo la strada regionale, a Gambellara. E non è la prima volta che la direzione del teatro sceglie i lampadari del laboratorio vicentino per essere esposti durante l’importante e atteso concerto che si tiene il primo giorno dell’anno. Un’occasione davvero importante e una vetrina internazionale. «I nostri due lampadari in Swarovski a sessanta luci che illuminano il palco sono stati scelti di nuovo: è da cinque anni ininterrottamente che svolgiamo questo servizio per il teatro “La Fenice” e questo ci dà grande orgoglio», spiega Guarda che ha imparato proprio nel Veneziano l’arte di fabbricare i lampadari, anche quelli più imponenti e importanti. «Ho vissuto diversi anni a Murano dove ho appreso come realizzare questo tipo di lampadari – racconta Guarda –. Oggi nella mia azienda artigianale riesco a creare una grande varietà di tipi di lampadari e sono di diverse dimensioni. Negli ultimi anni, oltre a venderli, li noleggiamo anche. Si tratta di un servizio piuttosto apprezzato dal momento che ci hanno chiamato in giro per l’Italia anche per allestimenti in occasione di matrimoni e feste di milionari americani, russi e indiani, a eventi di multinazionali e perfino in qualche fiction e programmi televisivi nazionali». • © RIPRODUZIONE RISERVATA