Disco verde alla lista civica del sindaco

Il tavolo della giunta con il sindaco Gentilin, che ieri sera ha formalizzato la sua lista civica in ConsiglioUn’altra immagine della seduta consiliare di ieri sera. FOTO TROGU
Il tavolo della giunta con il sindaco Gentilin, che ieri sera ha formalizzato la sua lista civica in ConsiglioUn’altra immagine della seduta consiliare di ieri sera. FOTO TROGU
Antonella Fadda 21.06.2018

Nessuno strappo nella maggioranza, com’era del resto stato annunciato. La nuova lista civica “Gentilin sindaco per Arzignano”, presentata ieri sera in consiglio comunale, non ha provocato fratture o mugugni. È stato il neo capogruppo Giorgio Pozzer, ad inizio seduta, ad annunciare l’ingresso della civica e tutti i cambiamenti che ne conseguiranno: «In un momento di grande confusione politica a livello nazionale, Arzignano vuole dare un segno di solidità e concretezza – ha osservato -. È una conferma per un gruppo di persone che crede che il rapporto con i cittadini debba basarsi sulla fiducia, l’onestà, la trasparenza ed è questo lo spirito che anima la nostra lista, lontana da calcoli di partito e vicina alle esigenze reali della comunità». E poi ha proseguito: «È anche una scommessa perché non è banale, a un anno dalla fine del mandato, mettersi in gioco mantenendo la stessa passione». Pozzer ha chiarito, anche a nome di Giorgio Gentilin, che la lista non rappresenta una rottura ma al contrario: «Amiamo la nostra città e pensiamo che mai come oggi ci sia bisogno di unità e serietà da chi rappresenta le istituzioni. La lista nasce con la volontà di riportare la politica tra la gente comune guardando alle elezioni amministrative del prossimo anno». Oltre a Pozzer, della nuova lista da ieri fanno ufficialmente parte i consiglieri di maggioranza Carmelo Bordin, Valeria Dal Lago, Enrico Gentilin e Anna Pellizzari, unica rappresentante di “Nuova Arzignano”. Rimarrà in Forza Italia, invece, Gabriele Miazzo, che sarà l’unico consigliere, e per forza di cose, capogruppo azzurro. «Rinnoviamo la fiducia e sostegno al sindaco – ha affermato – e all’Amministrazione. La mia però è stata una scelta diversa perché ho deciso di onorare l’impegno preso di fronte agli elettori che 4 anni fa mi hanno votato e hanno riposto la loro fiducia in me anche come esponente di Forza Italia. Rimarrò tale fino a termine del mandato». Assente alla seduta consiliare l'assessore Nicolò Sterle che manterrà la fede forzista e che, comunque, aveva già dichiarato di essere legato ad un rapporto fiduciario con il sindaco. Non è intervenuta nel dibattito neppure la Lega, che del resto aveva fatto sapere di voler continuare a sostenere la giunta. Sulla questione, a margine del consiglio, è intervenuto l’assessore alla cultura Mattia Pieropan della lista civica “Nuova Arzignano”: «La civica del sindaco Gentilin è in piena linea e in affinità con la nostra. Io continuerò a rappresentare “Nuova Arzignano”, l’ho fondata, ne sono stato il capolista e sono stato eletto con i voti di questa civica, che rappresenta anche un gruppo di persone fuori Arzignano». Pieropan, inoltre, ha aggiunto: «Porterò a termine il mandato in totale condivisione e supporto al primo cittadino». Il consigliere Anna Pellizzari, invece, ha scelto di passare alla nuova civica. Ma si percorre la stessa strada in coalizione». Uguale appoggio a Gentilin viene dato anche dall’assessore al bilancio, Riccardo Masiero, della lista “Siamo Veneto”, che quattro anni fa si presentò alle amministrative con il gruppo “Liga Veneto Stato”, e da Alessio Tonin, capogruppo in consiglio di “Siamo Veneto”: «Siamo ben felici che nascano realtà civiche slegate dai partiti e che possano rafforzare il centrodestra a dimostrazione della buona amministrazione condotta in questi anni anche con l’apporto di noi Venetisti», hanno sottolineato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA