Bimbo di 11 anni
si impicca in casa
È gravissimo

Il pronto soccorso del San Bortolo a Vicenza
Il pronto soccorso del San Bortolo a Vicenza
03.01.2019

OVEST VICENTINO. Tragedia in un paese dell'Ovest Vicentino. Un bambino di 11 anni si è impiccato in casa, sull'anta di un mobile del soggiorno, dopo essersi annodato al collo una sciarpa. Ora versa in gravissime condizioni, ricoverato in terapia intensiva al San Bortolo di Vicenza.

Al bimbo, a casa da scuola per le vacanze, la sera del primo dell'anno probabilmente era stato concesso di rimanere sveglio un po' di più per giocare ai videogames, mentre i genitori e il fratello maggiore erano andati a letto. Ma verso le 23, non vedendolo arrivare in camera al piano di sopra, il ragazzo di 14 anni è andato a cercarlo in soggiorno per portarlo a letto. È stato proprio lui a fare la drammatica scoperta.

Il fratellino di 11 anni era incosciente, non respirava, con la sciarpa annodata al collo come un cappio. Non è dato a sapere quanto il bambino fosse rimasto così, ma sono subito scattati i soccorsi dei genitori richiamati dalle grida del figlio maggiore. L'undicenne è stato liberato in fretta e a sirene spiegate è arrivata l'ambulanza del Suem da Arzignano che ha rianimato il bambino prima di portarlo d'urgenza all'ospedale di Vicenza. Il tutto sotto gli occhi della famiglia disperata.

Sulla tragedia ora stanno indagando i carabinieri: per i genitori non ci sarebbe alcun elemento che possa spiegare un gesto drammatico del bambino di 11 anni. Forse si è trattato di un gioco finito male o di una tragica fatalità.