Via libera senza sorprese all’uscita dall’Unione

La seduta del Consiglio. BUSATO
La seduta del Consiglio. BUSATO
F.B. 24.06.2018

Con un sì unanime il Consiglio Comunale ha deliberato mercoledì sera il recesso dall’ Unione dei Comuni del Basso Vicentino con Orgiano, Pojana Maggiore e Asigliano in cui era entrata cinque anni fa al posto di Alonte condividendo funzioni e servizi. Un’uscita che non precluderà comunque future collaborazioni e una gestione associata dei servizi con altri Comuni» ha detto il sindaco annunciando il ritorno ad inizio del 2019 all’originaria pianta organica del personale che sarà nuovamente in capo al Comune. Un recesso dall’Unione condiviso dalla minoranza “Più Sossano” con Giorgio Zattarin che ha parlato di «svantaggi superiori ai vantaggi di questa esperienza » esprimendo un certo timore per « l’ulteriore aggravio di spesa che comporterà questa decisione», «uscire da questo carrozzone è un atto di coraggio e responsabilità in quanto non avevamo nulla in comune con le altre tre amministrazioni con diverse problematiche» ha aggiunto il collega Silvio Bertola. «Si sperava di dare più servizi ai cittadini» ha constatato il vicesindaco Enzo Trulla parlando di «assenza di dialogo nell’Unione». • © RIPRODUZIONE RISERVATA