Rogo in azienda
Raccomandazioni
Ulss per la salute

Vigili del fuoco al lavoro
Vigili del fuoco al lavoro
F.B.21.01.2019

CAMPIGLIA DEI BERICI. Mercoledì 23 gennaio Proseguono le operazioni dei vigili del fuoco per il completo spegnimento di tutti i focolai dell’incendio divampato lunedì scorso all’Euganea Pannelli, nella zona industriale di Campiglia dei Berici, che ha completamente distrutto un capannone di circa 3000 metri quadrati.  Da questa mattina le operazioni dei pompieri sono agevolate da un escavatore cingolato, che dopo attenta valutazione sta operando per la rimozione del materiale all’interno dell’edificio per dare modo alle squadre di spegnere le fiamme ancora attive sotto le macerie. In corso il sopralluogo di tecnici e personale dell’ufficio di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco del comando berico per stabilire le cause, le quali hanno innescato il rogo dell’azienda che produceva pannelli isolanti multistrato.  Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco che vedono impegnati al momento  una dozzina di operatori,  procederanno fino al completo spegnimento di tutti i focolai.

Intanto dall'Ulss è arrivata una nota per tutelare la salute dei cittadini. Si raccomanda infatti ai residenti non solo di Campiglia ma anche di Pojana Maggiore, Asigliano e Noventa di lavare accuratamente frutta e verdura coltivata nella zona.

 

Martedì 22 gennaio

 

ore 14 Arpav, attraverso una nota, conferma quanto rilevato ieri: «la nube di fumo si è diffusa prevalentemente in verticale determinando scarse ricadute locali. I tecnici ieri hanno individuato i punti di massima ricaduta, eseguendo nell’immediato le verifiche di qualità dell’aria per ossido di carbonio, acido cloridrico, sostanze organiche, che si sono dimostrate tutte al di sotto dei limiti di rilevabilità. Successivamente sono stati fatti quattro prelievi di aria, tramite canister, vicino alle abitazioni. I risultati testimoniano di una modesta presenza, qualche microgrammo per metro cubo, delle sostanze tipiche di un incendio quali benzene, xilene, toluene. L’effetto odorigeno percepito non era indice di una presenza significativa di sostanze organiche».

È stato poi eseguito un campionamento di aria per la ricerca di microinquinanti organici, i cui risultati saranno disponibili nei prossimi giorni. L’intervento dei tecnici di Arpav, che sono stati in costante contatto con il sindaco di Campiglia, si è concluso verso la mezzanotte.

«Stamattina - prosegue la nota di Arpav - la struttura aziendale risultava completamente compromessa e l’incendio, pur sotto totale controllo, presentava singoli focolai ancora attivi a causa dell’ammassamento di materiale combustibile. Il colore dei fumi era comunque virato dal grigio scuro di ieri, tipico della combustione, al bianco che identifica il vapore acqueo».

 

ore 8 Continua senza sosta l'attività dei vigili del fuoco alla Eugania Pannelli di Campiglia dove ieri è scoppiato un grosso incendio. L'estinzione del rogo può essere effettuata dagli operatori solo dall’esterno per il rischio di crolli. Ieri pomeriggio il personale dell’Arpav ha effettuato dei prelievi per effettuare dei campionamenti ambientali.

 

Lunedì 21 gennaio

 

ore 17.30 È stato udito uno scoppio prima che divampassero le fiamme, e quindi una enorme colonna di fumo nero, nell’azienda "Euganea Pannelli", di Campiglia, dopo mezzogiorno. Fortunatamente gli operai erano in pausa pranzo e nessuno è rimasto ferito o intossicato.

Alle operazioni di spegnimento dell’incendio hanno preso parte una trentina di pompieri, intervenuti con 13 mezzi da Rovigo, Verona, Este, Padova e Thiene. Le fiamme sono state circoscritte, ma dei tremila metri quadrati del capannone non c’era più nulla da poter salvare. La zona verrà raffreddata mentre il fuoco è destinato a consumare tutto il materiale plastico stoccato e in lavorazione.

Impossibile per ora entrare nello stabile: troppo alto il rischio di crolli, che in parte si sono già verificati.

 

Sul posto è stato per tutto il pomeriggio anche il sindaco Massimo Zulian: il calore delle fiamme e l’alta pressione, oggi hanno portato il fumo a disperdersi in atmosfera, e nella zona poco abitata non è stato necessario emettere ordinanze. L’Arpav ha installato centraline in piazza, ma anche a Sossano e Noventa. Domani si misurerà la ricaduta delle polveri e solo allora si saprà se bisognerà affrontare anche una emergenza ambientale.

 

ore 12 Un grosso incendio è divampato poco dopo le 12 alla Eugania Pannelli, a Campiglia dei Berici in via Pilastri. 

 

GUARDA IL VIDEO

 

I vigili del fuoco stanno operando per lo spegnimento di un capannone di circa 3000 quadri di produzione di pannelli isolanti. Nessuna persona è rimasta ferita. Le squadre dei pompieri arrivate da Lonigo, Vicenza, Este, Rovigo, Verona, Padova e con i volontari di Thiene  con 13 automezzi e 32 operatori sono riusciti dopo circa tre ore a circoscrivere le fiamme alla sola struttura, evitando l'estensione alle attività attique.

Tutto il capannone è comunque compromesso. Le operazioni sono coordinate sul posto dal comandante di Vicenza Mauro Luongo e dal vice Giovanni Vassallo. Lo spegnimento del capannone proseguirà presumibilmente anche durante la notte sul posto il sindaco di Campiglia dei Berici e l'arpav. Le cause del rogo sono in corso di accertamento da parte dei tecnici dei vigili del fuoco.

CORRELATI