Residui industriali sotto l’autostrada «Più di un sospetto»

Un tratto della Valdastico Sud
Un tratto della Valdastico Sud
A.G. 30.09.2018

Dai dubbi agli atti processuali: «Sotto l’autostrada Valdastico Sud tra Montegaldella-Longare e Barbarano, ci sono residui industriali sversati durante i lavori di costruzione, che minacciano la salute pubblica e rischiano di mettere a repentaglio il futuro della nostra popolazione», afferma il sindaco di Montegaldella, Paolo Dainese, annunciando l’assemblea pubblica di domani, alle 20.30 alla baita alpina, sul tema: “L’inquinamento che ci tocca”. Da tre anni, il Comune è in prima fila al processo in corso per inquinamento, che ha già agli atti le analisi fatte sul materiale del sottofondo, facendo emergere una «situazione esplosiva per gli inquinanti presenti. Ormai non si parla più di ipotesi e sospetti – aggiunge Dainese -, ma di una triste realtà». Il sindaco in questa battaglia non ha trovato il sostegno dei colleghi dei Comuni limitrofi ma quello delle associazioni: Italia Nostra, Medicina Democratica, Legambiente, che si sono costituite parte lesa a fianco del Comune. All’incontro interverranno l’avvocato penalista del Comune, Alessandro Moscatelli e quello delle associazioni Edoardo Bortolotto, il chimico Renzo Padovan, il geologo Roberto Cavazzana e l’ingegnere Vanni Carraro. Per il sindaco «l’incontro avrà il compito di spiegare perché il Comune ha deciso di investire e difendere il diritto alla salute dei cittadini. Chiedere un monitoraggio permanente. Informare gli agricoltori sui rischi. Tentare di sgretolare il muro di gomma che da anni avvolge la questione». • © RIPRODUZIONE RISERVATA