Denunciato per stalking E lui sfascia l’auto alla ex

La stazione dei carabinieri dove la donna ha formalizzato la denunciaUna pattuglia dei carabinieri. ARCHIVIO
La stazione dei carabinieri dove la donna ha formalizzato la denunciaUna pattuglia dei carabinieri. ARCHIVIO
Giorgio Zordan 30.09.2018

Alla vista dei carabinieri è andato fuori di testa e, oltre a prendersela con i militari del comandante della compagnia carabinieri di Vicenza, Umberto Gallucci, ha seriamente danneggiato l’auto della sua, ormai ex, compagna. È stato l’epilogo di una relazione che negli ultimi tempi - come è stato ricostruito dalle forze dell’ordine - aveva preso una brutta piega. Tanto che la donna, stanca di sopportare i soprusi del compagno, si è recata dai carabinieri di Sossano denunciando il convivente per stalking. Quando però è tornata a casa accompagnata dai militari, l’uomo è andato in escandescenze. Il movimentato episodio si è concluso con le manette ai polsi di Daniele Agostini, originario di Supino (Frosinone), 44 anni, in attesa di occupazione, arrestato con l’accusa di stalking, danneggiamento, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. È successo nel tardo pomeriggio di venerdì, a Orgiano. Qualche mese fa la donna, 47 anni, aveva conosciuto Agostini e tra i due era scoppiata una scintilla. Lei aveva accolto l’uomo nella casa di proprietà, ma il rapporto si è ben presto deteriorato e la convivenza si è fatta sempre più difficile. Dallo scorso luglio, secondo quando la donna ha denunciato ai carabinieri, sono cominciati i maltrattamenti. Fino a venerdì quando lei, stanca di subire angherie, ha intimato al convivente di lasciare l’abitazione. Al diniego dell’uomo, ha deciso di recarsi in caserma per formalizzare una denuncia per stalking nei suoi confronti. Buon per lei che quando ha lasciato la caserma per rientro a casa il comandante della stazione di Sossano, il luogotenente Pierluigi Grilli, ha inviato una pattuglia per effettuare un controllo. Quando Daniele Agostini ha visto i carabinieri avvicinarsi all’abitazione ha perso la testa, tanto che oltre a minacciarli ha tentato di aggredirli. Non pago, se l’è presa con l’auto della compagna, rompendo finestrini e specchietti retrovisori. I militari, una volta riusciti a riportare la calma, lo hanno arrestato e lo hanno accompagnato alla casa circondariale di Vicenza dove dovrà stare in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. • © RIPRODUZIONE RISERVATA