«Giro il mondo con 50 euro in tasca»

Renato Capparotto fotografato in uno dei suoi tanti viaggi. A.G
Renato Capparotto fotografato in uno dei suoi tanti viaggi. A.G
Antonio Gregolin11.08.2018

MONTEGALDA. Viaggia da solo, spendendo pochissimo e ormai ha raggiunto ogni punto più sperduto del mondo. Di primati Renato Capparotto ne ha parecchi, a partire dalla cartina digitale del suo sito, dove si vedono luoghi che ha toccato: «Il 75% del mondo l’ho visitato, ma se togliamo i poli, l’Alaska e la Nuova Zelanda, diciamo che il mondo l’ho visto quasi tutto, afferma». Altri dettagli poi non meno significativi: viaggia da solo. Con ogni mezzo di trasporto, vitto e alloggio. Conosce poco o niente l’inglese e il francese. Si muove con una valigia di 7-8 chili. Viaggia con meno di 50 euro al giorno ripartiti così: 15 euro per dormire in luoghi spesso spartani, 10 euro per mangiare, 5 euro per gli spostamenti. Ecco perché a 68 anni gli piace ricordare di «non essere un grande viaggiatore». Ad ottobre Renato ripartirà per l’Amazzonia, con i soliti pochi spiccioli in tasca, ma un’energia da autentico viaggiatore d’altri tempi.