Addio alla maestra che ha insegnato a intere generazioni

Cecilia Pietrogrande, 90 anni
Cecilia Pietrogrande, 90 anni
Antonio Gregolin 19.07.2018

Antonio Gregolin E’ stata l’ultima maestra del dopoguerra, Cecilia Pietrogrande in Bellan, nata a Mestrino, in provincia di Padova nel 1927, che ha trascorso l’intera esistenza a Montegaldella. Storica la sua famiglia, come quella del marito Armando Bellan scomparso nel 2013 che fu sindaco del paese e cavaliere al merito della Repubblica, con sessantadue anni di onorato matrimonio da cui sono nati sei figli. Storico resta pure il palazzo di famiglia in via Marconi 1, dove lei è spirata martedì scorso, che per alcuni decenni ospitò una delle prime farmacie del Basso Vicentino, trasferitasi da trent’anni in centro a Montegalda. Cecilia e il marito Armando, si trovavano nella loro casa anche la mattina del’45, quando i tedeschi nel tentativo estremo di arrestare l’avanzata delle truppe neozelandesi di liberazione che avanzavano da sud, erano in prossimità di Montegalda. Tentativo fallito per le truppe tedesche, col botto delle mine ancora vivo nei ricordi dei coniugi Bellan che si lasciavano andare coi racconti quando gli veniva chiesto di ricordare quei momenti. Ricordi che oggi alla notizia della sua scomparsa, serpeggiano per il paese, dove qualcuno rammenta come negli anni ’50 quando, nella fase di alfabetizzazione del Dopoguerra del Paese, la maestra Bellan teneva lezioni serali in quella che fu la scuola primaria di Ghizzole, ad alunni adulti desiderosi di imparare a leggere e scrivere. Una maestra cui viene riconosciuto l’altruismo verso gli altri, come dimostra il suo lungo impegno da volontaria nella S. Vincenzo. Il funerale si terrà domani alle 19 presso la chiesa di Montegaldella • © RIPRODUZIONE RISERVATA