Utilya, svolta e frecciate «Vigilare sugli appalti»

Sacchetti di rifiuti in un’immagine di repertorio
Sacchetti di rifiuti in un’immagine di repertorio
Lino Zonin 23.12.2018

Improvviso cambio al vertice di Utilya, la società di servizi a capitale pubblico/privato che cura la raccolta e lo smaltimento di rifiuti per Lonigo e per altri cinque comuni dell’Area Berica. All’avvicendamento non si è giunti per scadenza delle cariche, nominate meno di un anno fa, ma a seguito di un girotondo di rinunce e riconferme, iniziato con le dimissioni simultanee di due dei tre consiglieri di amministrazione: Stefano Pelloso, nominato da appena qualche mese, e Stefania Caneva. Il terzo, Fabio Dani, presidente della società fin dalla sua costituzione ha perso, con la decadenza del Cda, la carica che ricopriva da oltre dieci anni. I componenti del “Patto di sindacato” che rappresenta i soci pubblici di Utilya hanno nominato un nuovo direttivo, inserendo a fianco di Dani e di Caneva, tornata nel frattempo disponibile, un nuovo presidente: Arrigo Abalti, già assessore con Enrico Hüllweck a Vicenza ed ex presidente delle Terme di Recoaro. Un valzer che ha portato a individuare un presidente di gradimento di Luca Restello e Paolo Pellizzari, sindaci di Lonigo e Arcugnano, i Comuni che hanno la maggioranza nel Patto. Gli altri, Alonte, Val Liona, Villaga e Zovencedo hanno preso atto, votando comunque all’unanimità il nuovo corso. Caneva, interpellata sulle ragioni delle dimissioni seguite dall’immediato rientro, ha affermato: «Ho rassegnato le dimissioni dal precedente Cda perché non vi era piena condivisione in merito a talune proposte. Massima stima e fiducia al nuovo presidente. Non vi trovo alcuna contraddizione tenuto conto che ho ricevuto ampia fiducia da buona parte dei soci». «Tutto è avvenuto alla luce del sole, come testimonia il voto unanime dei sei Comuni - commenta il sindaco Luca Restello -. Ringrazio Fabio Dani per aver scelto di rimanere nel direttivo per mettere a disposizione la grande esperienza maturata in tanti anni in Utilya. Gli succede un professionista preparato e capace come Arrigo Abalti, dal quale ci attendiamo un valido aiuto per prospettare insieme il futuro della società». Abalti aveva già legato il suo nome a Lonigo: è lui il titolare di TVweb, fino a poco tempo fa assegnataria del servizio di comunicazione del Comune leoniceno. Restello precisa però che ora tale funzione è stata affidata, con bando, a un’altra ditta. «A far discutere - continua il sindaco - dovrebbero essere altri appalti di ben diverso peso economico, che riguardano il settore del trattamento dei rifiuti. Trovo anomalo che a gare europee che prevedono consistenti volumi d’affari, partecipi, come è spesso accaduto, una sola ditta. È su questo, e sulla necessità di consentire ai sindaci un maggior controllo delle dinamiche aziendali, che chiederò un concreto intervento da parte del Cda e del suo nuovo presidente». • © RIPRODUZIONE RISERVATA