Screening sui Pfas
Richiamato
il 40 per cento

Ha preso il via all’ospedale di Lonigo la seconda fase dello screening
Ha preso il via all’ospedale di Lonigo la seconda fase dello screening
06.12.2017

LONIGO. Oltre il 42 per cento dei cittadini della “zona rossa” esaminati per i Pfas accede al secondo livello dello screening. Tradotto in numeri, attualmente su circa 7.500 cittadini che sono stati già esaminati per la prima parte dello screening, sono 3.156 quelli rinviati ad un secondo e più approfondito livello di analisi, tra questi 2.262 sono residenti nel  territorio dell’Ulss 8 Berica. 

I controlli sono già iniziati lunedì, come spiegato dall'azienda sanitaria, e si svolgono nell’ambulatorio Pfas dell’ospedale di Lonigo, attrezzato per analisi di questo tipo. La partenza vede numeri contenuti, quattro i pazienti visitati il primo giorno, ma quando il progetto sarà a regime, saranno una trentina le persone che verranno esaminate quotidianamente e sottoposte, eventualmente, a ulteriori approfondimenti. Tutto gratuitamente. La selezione dei pazienti che verranno invitati ad effettuare visite e, nel caso, ulteriori analisi avviene tramite un software apposito. 

Condividi la notizia