Lo sci è un flop
chiude la pista
di Albettone

Lo sci è un flop, chiude la pista di Albettone
Lo sci è un flop, chiude la pista di Albettone
10.01.2019

ALBETTONE. Lo sci ad Albettone era una scommessa. Dopo due anni è una scommessa persa. Puntava a diventare un nuovo motivo di attrazione turistica nel comprensorio del colle di San Giorgio. Peccato che dopo due sole stagioni la pista artificiale da sci e snowboard realizzata e gestita dall’ Asd “My Dream” di Rubano abbia dovuto alzare bandiera bianca vista la deludente risposta di utenti. Ed ora è un desolato tracciato di erba e fango.  La pista lunga 120 metri, larga 15 metri e con un dislivello di 50 metri rappresentava un’opportunità per sciare tutto l’ anno. Ma la risposta degli appassionati si è fatta desiderare al punto da decretarne la fine. «L’interesse riscontrato in vari sci club ci aveva indotto ad investire 120 mila euro - dice Nicola Facco vicepresidente dell’Asd “My Dream” -. Ma le presenze si sono rivelate contenute facendo lievitare inevitabilmente i costi». Dispiaciuto il sindaco Joe Formaggio: «Spiace davvero si sia arenata questa inedita esperienza imprenditoriale che come Comune avevamo agevolato». E intanto pensa a un piano B: «Riconvertire tale area come pista da motocross per i più piccoli».