La grotta dei mulini celebrata in un libro

La grotta dei mulini di Alonte
La grotta dei mulini di Alonte
Lino Zonin 28.05.2018

Le bellezze della grotta dei mulini di Alonte è recentemente tornata alla ribalta dopo un lungo periodo di oblio grazie all’interessamento di Luca Gelain, un ricercatore di Noventa Vicentina che ha compiuto un’esplorazione nell’importante sito geologico. Nel secondo dopoguerra alcuni pionieri della speleologia si avventurarono nell’antro scoprendo un laghetto di acqua limpidissima e importanti reperti fossili, tra cui delle stalattiti di enormi dimensioni. La ricerca fu in seguito abbandonata e solo da poco Gelain, per conto della Federazione Speleologica Veneta, ha compiuto delle nuove ricerche, i cui risultati sono pubblicati in un libro intitolato “Grotta e sorgente dei mulini di Alonte” che è stato presentato qualche settimana fa ad Alonte. Il prossimo appuntamento per riscoprire le bellezze di questo luogo incantato è per il 29 maggio nella sala polifunzionale del patronato Leone XIII di Vicenza con la proiezione di un video prodotto dal Gruppo Grotte Gastone Trevisiol del Cai vicentino. • © RIPRODUZIONE RISERVATA