In val del Calto
dente di bimbo
di 72mila anni fa

L'archeologo Marco Peresani. FOTO GUARDA
L'archeologo Marco Peresani. FOTO GUARDA
M.G.20.04.2017

ZOVENCEDO. Un bambino di otto anni senza un dente che viveva in una grotta nella Val di Calto nel cuore dei Berici, è il più antico abitante del Vicentino e del Veneto di cui si abbia prova e data certa della sua esistenza. Si tratta di un piccolo di Neanderthal che ha perso il dentino da latte ritrovato 72 mila anni dopo dal gruppo di archeologi diretti dal prof. Marco Peresani dell’Università di Ferrara, che ieri mattina hanno inaugurato la nuova campagna di scavi al Cuoleto de Nadal, l’anfratto lungo il sentiero degli Spiadi, in territorio comunale di Zovencedo, ricovero stabile di una comunità di primitivi. 
 

Condividi la notizia