Barbarano Vic. Rifiuti, in arrivo la tariffa su misuraBarbarano Vic. | Barbarano Vic.

Rifiuti, in arrivo la tariffa su misura

Una campana per la raccolta del vetro, destinata ad essere eliminata a breve. GUARDA
Una campana per la raccolta del vetro, destinata ad essere eliminata a breve. GUARDA
Matteo Guarda 26.08.2018

Campane del vetro, tariffa puntuale e cassone degli inerti. Saranno diverse le novità sulla raccolta dei rifiuti a Nanto con l’arrivo della Ciclat di Ravenna, l’azienda che ha vinto l’appalto unico per il servizio anche nei Comuni di Noventa, Barbarano Mossano, Agugliaro e Albettone. L’attività è cominciata in questi giorni, con gli operatori che stanno effettuando i primi giri di raccolta. La prima innovazione riguarderà il vetro, con le campane che verranno rimosse per far posto alla raccolta porta a porta, come avviene per l’umido due volte alla settimana, una per il secco e plastica e carta ogni quindici giorni. «Grazie a questo nuovo appalto potremo avere il ritiro del vetro a domicilio, da stabilire se una o due volte al mese, abolendo così le ultime campane dedicate a un rifiuto riciclabile e risolvendo il problema dei non residenti che vengono a lasciare i loro vetri a Nanto», spiega il sindaco, Ulisse Borotto. «Per i grandi utilizzatori, come i bar e le attività di ristorazione stiamo pensando di distribuire degli appositi contenitori. Nel caso dovesse verificarsi che una campana sia piena chiedo di evitare di lasciare i vetri per terra e di recarsi all’eco-centro o di attendere, se possibile, il prossimo imminente giro di raccolta». Un ulteriore aspetto, in via di definizione, è l’applicazione della tariffa puntuale di conferimento, con l’obiettivo di arrivare a una bolletta che faccia pagare ciascun utente in base alla quantità effettiva di rifiuti prodotti. «Per l’Amministrazione arrivare ad avere la tariffazione individuale rappresenta un risultato importante ma anche per i cittadini che potranno così avere una corrispondenza immediata tra quello che pagano e il numero di rifiuti conferiti», precisa il sindaco. Le innovazioni prenderanno il via dopo una prima fase di valutazione. «Con la società che gestisce il servizio ci siamo accordati per un periodo di sei mesi per trovare ulteriori possibili migliorie e sinergie per raggiungere gli obiettivi prefissati che verranno gradualmente nella prima parte del prossimo anno», annuncia il sindaco. Intanto, una novità che non avrà bisogno di attendere per molto tempo ancora è il cassone per gli inerti per ricevere i piccoli rifiuti edilizi e le ceramiche che arriverà a breve all’interno dell’eco-centro comunale, accanto a quelli già presenti come i neon, gli oli esausti, le batterie e le pile, i farmaci scaduti e i rifiuti ingombranti. «Il cassone degli inerti sarà collocato prima della fine del mese prossimo – dice Borotto – mentre per l’organizzazione del ritiro delle campane del vetro e dell’applicazione della tariffa puntuale verrà fissata a giorni una prima riunione operativa con la società che svolge il servizio cui sono chiamato a partecipare in prima persona». • © RIPRODUZIONE RISERVATA