Primavera sotto
la neve in Veneto
Vento e disagi

Monte di Malo (foto Facebook Serenissima Meteo/Natascia Vanzo)
Monte di Malo (foto Facebook Serenissima Meteo/Natascia Vanzo)
19.03.2018

VICENZA. ore 12 La nuova ondata di maltempo di stampo invernale ha portato altra neve sulle montagne del Veneto, con accumuli nelle ultime 24 ore dai 5 ai 20 centimetri. Un manto di 15 centimetri di neve di registra a Cortina, 10 ad Asiago, mentre la neve caduta da ieri supera i 20 centimetri nelle zone in quota dell’Altopiano e sulle Prealpi veronesi.

I nuovi apporti fanno superare sulle Dolomiti il metro e mezzo di neve nelle stazioni in quota, spessore ancora più alto nelle Dolomiti meridionali, dove sul Col dei Baldi (Alleghe) e i Monti Alti Ornella (Arabba) lo spessore della neve si avvicina ai due metri.

 

ore 9 La Primavera può attendere. Dalle prime ore del mattino infatti nevica sul Veneto, Vicentino compreso. La fitta pioggia di ieri si è trasformata in fiocchi bianchi in molte aree della pianura, soprattutto nella zona nord orientale. Neve mista a pioggia anche in città, mentre nevica con accumulo sui Colli Berici, anche al di sotto dei 200 metri. Paesaggi imbiancati anche sull'Altopiano e nei centri della conca, nevicate abbondanti in quota.

 

Non mancano però i disagi. Due gli alberi caduti nella notte per il forte vento, uno di questi, ad Agugliaro, è finito su un'auto. Un altro albero è invece caduto questa mattina a Valdagno. 

 

Problemi alla circolazione vengono segnalati lungo la A4 e la A27, nel trevigiano, con lunghe code di veicoli. Solo neve mista a pioggia, invece a Venezia, e fiocchi bianchi che al momento non hanno attecchito a Padova. La giornata, a dispetto del calendario, è tipicamente invernale, con temperature ovunque vicine allo zero. A Venezia, dove ieri sera l’acqua alta ha toccato i 124 centimetri sopra il medio mare, è attesa in serata un’altra punta di marea superiore al metro.
 

CORRELATI