Lite con la moglie
Lei fugge col bimbo
Lui si spara

BCN16.02.2019

PADOVA. Un uomo di 47 anni si è sparato alla testa dopo un violento litigio con la moglie. La donna dopo il litigio era fuggita. È accaduto nella frazione di San Michele delle Abbadesse, nel comune di Borgoricco (Padova). La donna, di 40 anni, è fuggita di casa con il bimbo di 4 anni in braccio, spaventata per la violenza del compagno. Si è così rifugiata a casa dei vicini, ai quali ha chiesto di chiamare i carabinieri. Prima dell'arrivo dei militari, uno dei vicini è entrato in casa per parlare con l'uomo, probabilmente per convincerlo a calmarsi, ma lo ha trovato a terra, ucciso da un colpo di pistola che si era sparato al capo.

 

«Non conosco la famiglia al centro di questa terribile vicenda, mi dicono che si sarebbero trasferiti da poco in paese, ho pensato se fosse il caso di far visita alla donna, poi ho ritenuto che il momento è troppo delicato ed è meglio rimanere in silenzio»: sono le parole di Giovanna Novello, sindaco di Borgoricco, dopo aver appreso la notizia. Stando alla ricostruzione fatta dai carabinieri l’uomo, una volta rimasto solo dopo che la moglie è scappata dai vicini, ha preso la pistola che apparteneva alla donna, regolarmente denunciata, e si è sparato un colpo alla testa. La Procura non ha ritenuto il caso di inviare il medico legale sul posto. Il fatto è stato rubricato come suicidio; il corpo è a disposizione dell’autorità giudiziaria e non è ancora stato stabilito se si farà l’autopsia.