Ex politico Udeur
a processo
Accusato di truffa

L’imputato si sarebbe fatto consegnare soldi dalla “suocera”
L’imputato si sarebbe fatto consegnare soldi dalla “suocera”
D.N.13.03.2018

VICENZA. Un campano di 41 anni, ex politico nelle fila dell’Udeur, che si definiva braccio destro di Clemente Mastella, finirà a processo. È accusato di truffa e tentata truffa ai danni di una pensionata vicentina, dalla quale si sarebbe fatto dare dei soldi per “sistemare” alcune questioni legali: le cifre dovevano servire per pagare le consulenze di avvocati e commercialisti, ma se le sarebbe tenute. L’imputato, arrestato in passato, all’epoca dei fatti - il 2015 - viveva in città perché si era fidanzato con una giovane vicentina, una pr di successo nel mondo della chirurgia estetica, spesso in televisione. La vittima dei presunti raggiri sarebbe stata sua madre, la “suocera” del casertano.