Crac Vicenza
Debiti 11 milioni
Ad aprile l'asta

Il curatore fallimentare Nerio De Bortoli ieri in tribunale. COLORFOTO
Il curatore fallimentare Nerio De Bortoli ieri in tribunale. COLORFOTO
M.B.21.03.2018

VICENZA. Un’udienza durata oltre due ore, da mezzogiorno alla due e un quarto. È quella che ieri si è tenuta nello studio del giudice Giuseppe Limitone avendo come oggetto lo stato di insolvenza del Vicenza Calcio. Davanti al giudice fallimentare del tribunale di Borgo Berga sono sfilati tutti i creditori della società sportiva. Analizzata una dopo l’altra le circa 150 posizioni, l’importo complessivo della somma legata ai creditori ammessi al fallimento è di 11 milioni e 281 mila euro. 

 

Poco più di 9 milioni fanno riferimento ai creditori privilegiati di cui circa 7,6 milioni riconosciuti dal giudice all’Agenzia delle entrate. L’altro milione e mezzo invece va riconosciuto ai giocatori, ai dipendenti (una quindicina) e alle altre società (anche sportive) che vantano crediti nei confronti delle precedenti gestioni del Vicenza. Delle 150 posizioni prese in esame, cinque restano ancora da definire.

 

Entro aprile invece verrà pubblicato il bando per partecipare all’asta legata alla vendita della società biancorossa.