Leclerc alla Ferrari Lo anticipa Lapo Bye Bye Raikkonen

A sin Leclerc parla con Gasly durante un pausa nell’ultimo Gp
A sin Leclerc parla con Gasly durante un pausa nell’ultimo Gp
07.09.2018

Quello che si è intuito a Monza, ora sta per diventare realtà: Kimi Raikkonen è stato «scaricato» dalla Ferrari. La Scuderia gliel'avrebbe comunicato proprio prima del GP d'Italia e qui si spiega il comportamento del finlandese in pista, poco propenso ad aiutare il compagno Vettel. Al suo posto è stato promosso Charles Leclerc. Tutto fatto con il pilota dell'Academy, ora in Sauber Alfa Romeo, che ha firmato un biennale. Manca solo l'annuncio. L'indiscrezione arriva da La Gazzetta dello Sport, ma nel paddock di Monza era già circolata con insistenza questa voce. L'aria in casa del Cavallino era piuttosto tesa, volti poco rilassati da parte di tutti. La pressione per il GP di casa, ma non solo: la squadra era stata messa al corrente dell'addio di Kimi Raikkonen a fine stagione in favore di Charles Leclerc (sempre sorridente). Una promozione per il 20enne pilota monegasco voluta da Sergio Marchionne e avvallatta dal nuovo presidente John Elkann. Le recenti buone prestazione di Raikkonen non sono servite a guadagnarsi la conferma perché l'attuale pilota dell'Alfa Romeo-Sauber aveva già firmato un precontratto. La scuderia del Cavallino rampante ha provato a rinviare il suo approdo sulla rossa nel 2020, ma il tentativo di parcheggiarlo per un anno in Hass non è andato a buon fine. Così Leclerc, giovane promettente, sarà il compagno di Vettel per le prossime due stagioni. A confermare l'indiscrezione di Leclerc in Ferrari al posto di Raikkonen è stato un post pubblicato (e poi rimosso) dalla pagina Facebook di Garage Italia, l'azienda di Lapo Elkann. «Orgogliosi di aver creduto in te fin dall'esordio in F1 - si legge -. Orgogliosi di averti accompagnato in pista, curva dopo curva. Felici di vederti presto al volante della Rossa Charles Leclerc». Un annuncio vero e proprio, visto che l'ufficialità non è ancora arrivata. E così, sempre su Facebook, poco dopo è arrivata la retromarcia: «Speriamo che il sogno si avveri! Garage Italia ha sempre creduto in te Charles Leclerc». Una precisazione che non modifica la sostanza. •