Rebecca non ce l’ha fatta Mondo dello sport in lutto

Rebecca Braglia
Rebecca Braglia
03.05.2018

È morta all’Ospedale Bufalini di Cesena Rebecca Braglia, 18enne rugbista degli Amatori Parma, ricoverata in Rianimazione dopo aver riportato un trauma cranico in un placcaggio durante una partita a sette di Coppa Italia a Ravenna, domenica. La ragazza, reggiana, aveva battuto la nuca e, dopo essere stata soccorsa subito sul campo, era stata trasportata e operata. A dare notizia della morte, la società per cui giocava, con un messaggio su Facebook. E sempre su facebook, il padre ha scritto: «Rebecca era una rugbista e ringrazia tutti i rugbisti, ora gioca nel Campionato dei Cieli, voi dovete continuare quello terreno». Da subito in tanti hanno espresso vicinanza alla famiglia della ragazza sui social network. Su Twitter, era stato coniato l’hashtag #ForzaRebecca per far sentire tutto il sostegno ai familiari dell’atleta. Così anche Sergio Parisse, il capitano della Nazionale su Twitter che ha commentato la triste notizia: «Cara Rebecca..sono profondamente addolorato? mi stringo forte alla tua famiglia. Riposa in pace piccola». E lo stesso presidente della Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi ha espresso il suo cordoglio: «Come padre e come uomo di rugby sono vicino alla famiglia Braglia, profondamente commosso per la scomparsa di Rebecca, giovane e appassionata rugbista. Ricordiamola tutti #insieme #RIPRebecca». Cordoglio espresso anche dal sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, per una tragedia che ha profondamente colpito la città. •