Finale amaro per i Rangers: perdono gara e coach

Nemmeno Mirco Bergamasco è riuscito a dare la scossa ai Rangers
Nemmeno Mirco Bergamasco è riuscito a dare la scossa ai Rangers
Alessandro Benigno 30.04.2018

Termina con una debacle la stagione dei Rangers, che perdono l’ultima partita contro Parabiago per 60-19 e Stefano Cipriani si dimette. Un epilogo in linea con una stagione sottotono per Vicenza, a cui non è bastato l’innesto di Mirco Bergamasco. Ieri gli ospiti hanno messo il sigillo al match già nel primo tempo, con il piazzato di Maggioni al 3’, la meta di Cancro al 16’, la “doppietta” di Colombo trasformata da Maggioni al 18’ e al 21’. Al 26’ Maggioni mette nel sacco un calcio piazzato e al 31’ trasforma la meta marcata da Mikaele. La prima frazione si chiude 34-0. Nella ripresa a smuovere nuovamente il tabellino sono gli ospiti, al 2’, con la meta di Cancro. All’8’ i biancorossi vanno in meta con Stanica. Cipriani trasforma. Al 15’ è ancora il First XV di Mamo a farsi in avanti con la meta di Branca trasformata da Maggioni. Cinque minuti più tardi accorcia Stanica. Al 31’ ancora Mikaele, trasforma Maggioni. Al 36’ momento di gloria anche per Vacirca. Maggioni centra i pali. A tempo ormai scaduto Cipriani marca e trasforma. Serie A, II Fase. Risultati 10º e ultimo turno: Udine-Milano 27-25, Rangers Vicenza-Parabiago 19-60, Brescia-Ruggers Tarvisium 22-0. Classifica: Brescia punti 41; Parabiago 31; Ruggers Tarvisium 29; Rangers Vicenza 25; Milano 17; Udine 14. • © RIPRODUZIONE RISERVATA