Sasso irresistibile, doppietta a Rosà

Stefano Sasso a Rosà ha vinto due  titoli nella rana (foto Mauro Dalfreddo)
Stefano Sasso a Rosà ha vinto due titoli nella rana (foto Mauro Dalfreddo) (BATCH)
Antonio Simeone 14.03.2018

Antonio Simeone ROSÀ È Stefano Sasso a tenere alto il nome del nuoto vicentino ai campionati veneti assoluti disputati a Rosà e organizzati dal Team Veneto. Il ventenne del Centro Sport Palladio ha firmato una bella doppietta conquistando due titoli nella sua specialità, la rana. Quello dei 100 è stato molto sofferto. Stefano Sasso si è imposto sul filo dei centesimi in 1'03”64 al termine di un serrato duello con Michael Bernardi del Riviera Nuoto, poi vincitore dei 50 rana. Nei 200 rana, Sasso ha dominato in largo e in lungo andando a vincere con il crono di 2'16”49 davanti al compagno di squadra Tommaso Townsend, staccato di oltre quattro secondi e all'altro vicentino Luca Gobbo che ha regalato un bel bronzo al Nuoto Vicenza. Il bilancio vicentino è completato poi dalla medaglia di bronzo conquistata da Giacomo Creazzo della Leosport nei 200 misti, orfani di Thomas Ceccon ormai al lavoro per altri obiettivi. I risultati 50 farfalla: 1. Lorenzo Menegaldo (Hydros) 24”89, 2. Francesco Peron (Noale) 25”13, 3. Alessandro Sperotto (Team Veneto) 25”29. 200 stile libero: 1. Manuel Frigo (Team Veneto) 1'49”18, 2. Ludovico Nardi (idem) 1'52”32, 3. Stefano Nicetto (idem) 1'52”40. 100 dorso: 1. Alessandro Calcagni (Team Veneto) 56”50, 2. Davide Guidolin (idem) 57”04, 3. Francesco Peron (Noale) 57”48. 200 rana: 1. Stefano Sasso (Città Sport Palladio) 2'16”49, 2. Tommaso Townsend (idem) 2'20”84, 3. Luca Gobbo (Nuoto Vicenza) 2'21”13. 100 farfalla: 1. Lorenzo Menegaldo (Hydros) 55”22, 2. Gianmarco Caneva (Team Euganeo) 56”74, 3. Alessandro Sperotto (Team Veneto) 57”02. 400 misti: 1. Edoardo Bressan (Verona) 4'31” 88, 2. Enrico Capodaglio (Padovanuoto) 4'38”67, 3. Victor Shandro (Antares) 4'42”69. 50 dorso: 1. Simone Caneva (Team Euganeo) 26”59, 2. Francesco peron (Noale) 26”68, 3. Stefano Nicetto (Team Veneto) 26”78. 1500 stile libero: 1. Matteo Marcat (Hydros) 15'42”24, 2. Ludovico Nardi (Venezia) 15'52”28, 3. Alberto Camilotto (Hydros) 15'53”46. 100 stile libero: 1. Stefano Nicetto (Team Veneto) 50”78, 2. Giorgio Castaldello (Riviera) 50”78, 3. Riccardo Zannoni (Team Veneto) 51”90. 200 dorso: 1. Nicolò Trabacchin (Noale) 2'02”74, 2. Filippo Biasin (Hydros) 2'03”78, 3. Paolo Fava (idem) 2'05”03. 100 rana: 1. Stefano Sasso (CS Palladio) 1'03”64, 2. Michael Bernardi (Riviera Nuoto) 1'03”67, 3. Marco Bedon (Riviera) 1'04”06. 200 farfalla: 1. Alessio Gerardin (Antares) 2'01”54, 2. Ludovico Nardi (Venezia) 2'06”11, 3. Alessandro Calcagni (Team Veneto) 2'06”38. 200 misti: 1. Edoardo Bressan (Sc Verona) 2'06”29, 2. Tobia Svaldi (Antares) 2'08”06, 3. Giacomo Creazzo (Leosport) 2'09”39. 50 stile libero: 1. Giorgio Castaldello (Riviera) 23”27, 2. Stefano Nicetto (Team Veneto) 23”36, 3. Enrico Aguiari (2001 Team) 23”50. 50 rana: 1. Michael Bernardi (Riviera) 28”69, 2. Marco Bedon (idem) 29”46, 3. Luca Gobbo (Nuoto Vicenza) 29”58. 400 stile libero: 1. Ludovico Nardi (Venezia) 3'55”92, 2. Davide Bizzotto (Antares) 3'57”29, 3. Alberto Camilotto (Hydros) 4'00”25. • © RIPRODUZIONE RISERVATA