Roma, vicentini in vasca
Aver e Casarin apripista

02.08.2017

ROMA

La caldissima stagione del nuoto azzurro non conosce soste. Nemmeno il tempo di spegnere i riflettori sui campionati mondiali di Budapest e sugli Eyof di Gyor, sempre in Ungheria, è già il sipario si alza nuovamente sui campionati italiani di categoria.

Allo Stadio del Nuoto del Foro Italico, a Roma, Juniores, Cadetti e Seniores hanno inaugurato ieri il programma delle gare loro riservate che si concluderà il 4 agosto. Sui blocchi di partenza 1073 atleti, cinquanta in più rispetto all'edizione 2016, (523 maschi, 550 femmine) per un totale di 236 società, di 2571 presenze gara e 188 staffette.

In vasca ventuno dei reduci dai campionati del mondo in Ungheria: tra le femmine il bronzo iridato nei 1500 stile libero, Simona Quadarella (Fiamme Rosse/CC Aniene) e la veronese della Leosport Giorgia Biondani, tra i maschi Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto), Filippo Magnini e Fabio Scozzoli.

Per quanto riguarda i vicentini, la prima giornata non ha regalato particolari soddisfazioni. In campo femminile, Emma Aver, atleta della Leosport, ha gareggiato nei 100 stile libero juniores facendo segnare il ventesimo miglior tempo delle batterie, a 4 decimi dalla possibile finale e a due dal proprio limite personale. Troppo lento il passaggio ai 50 metri di Emma Aver in 29”07, mentre molto buono è stato il ritmo nella seconda vasca dove però la sedicenne vicentina non è riuscita a recuperare le posizioni per entrare in finale chiudendo con il tempo di 59”22 nella seconda serie delle batterie.

Fuori in batteria anche l'atleta del Team Veneto Leyre Casarin nona nella settima serie in 59”60.

In campo maschile, Pier Andrea Matteazzi ha nuotato i 200 dorso cadetti in 2'08”71, settimo tempo della quinta serie ma lontano dal passaggio del turno. Oggi sia Pier Andrea che Massimiliano sono più attesi alla prova nelle loro gare preferite.

Durante i campionati di categoria gli atleti e lo staff che hanno partecipato agli Europei juniores di Netanya, fra i quali i vicentini Thomas Ceccon Massimiliano Matteazzi e il tecnico Alberto Burlina, verranno premiati dalla Federnuoto. AN.SI.