Nuoto Matteazzi, un vicentino... MediterraneoNuoto | Nuoto

Matteazzi, un vicentino... Mediterraneo

Pier Andrea Matteazzi, convocato ai Giochi del Mediterraneo
Pier Andrea Matteazzi, convocato ai Giochi del Mediterraneo
Antonio Simeone 23.06.2018

Non era finora mai stato convocato in alcuna rappresentativa nazionale. Ma lavorando duro e nuotando sempre fuori dai riflettori nella due ultime stagioni Pier Andrea Matteazzi ha costretto i responsabili federali a considerare questo ragazzo vicentino di vent'anni, classe 1997, che pur non essendo un fenomeno di precocità è riuscito alla fine a guadagnarsi un posto fra i big. La medaglia di bronzo ai campionati italiani assoluti primaverili di Riccione nei 400 misti e quella d'argento sempre agli Assoluti Primaverili di Riccione di quest'anno, fra l'altro con un notevolissimo tempo di 4'17”2 lo hanno definitivamente consacrato fra i grandi dei misti. La prestazione di Riccione è stata di tale livello da convincere i responsabili tecnici federali a convocare Matteazzi per i Giochi del Mediterraneo che si disputano a Tarragona, in Spagna, dal 23 giugno al primo luglio. Pier Andrea gareggerà oggi e domani, nei 200 e nei 400 misti. In questi ultimi si gioca le sua maggiori chances. Il suo limite personale varrebbe molto più che l'ingresso in finale e in fondo questo ragazzo spera in un exploit che coronerebbe un lavoro svolto in sordina ma efficace. «Sicuramente ricevere la mia prima convocazione in Nazionale – racconta il campione vicentino – è stata una bella emozione, ora come ora tuttavia sono abbastanza tranquillo e cerco di restare concentrato per la gara senza lasciarmi sopraffare dall'emozione di essere qui. Per questi Giochi ho svolto un'intensa preparazione fisica e mi sono allenato sempre al meglio anche se è difficile dire se posso valere il tempo di Riccione. Lo vedremo domenica». L'Italia del Nuoto sarà rappresentata ai Giochi di Tarragona da 47 atleti. Su tutti, il campione olimpico, bimondiale e trieuropeo dei 1500 Gregorio Paltrinieri, a caccia dell'unico oro che gli manca in carriera, il campione europeo dei 100 stile libero Luca Dotto, il bronzo mondiale dei 1500 Simona Quadarella, il plurimedagliato e campione in carica dei 100 rana Fabio Scozzoli, il campione in carica dei 200 misti, nonché capitano della squadra, Federico Turrini, le campionesse in carica dei 100 dorso Elena Gemo - che sarà impegnata nei 50 farfalla - e dei 200 farfalla Stefania Pirozzi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA