Europei in vasca corta Scozzoli veste l’Italia d’oro

Scozzoli, il sorriso è d’oro
Scozzoli, il sorriso è d’oro (BATCH)
14.12.2017

COPENHAGEN (Danimarca) Brilla l’Italia nella giornata d’apertura degli europei in vasca corta di Copenhagen che, mentre il sipario sta calando, porta un oro con record europeo e un argento. La prima medaglia ha la firma di Fabio Scozzoli, che vince i 50 rana e prosegue nella risalita ai vertici dopo il bronzo iridato a Windsor nei 100 un anno fa. Il 29enne romagnolo chiude in 25”62, primato europeo che sottrae dieci centesimi al limite che aveva stabilito nel 2013 in coppa del mondo a Berlino, e precede sul podio il russo Kirili Prigoda, argento, e il britannico Adam Peaty. La seconda medaglia è d’argento e la griffano gli staffettisti della 4x50 stile (Luca Dotto, Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi e Marco Orsi) dietro alla Russia. «Sono molto contento, inutile dirlo», afferma Scozzoli, sul podio per la ventiquattresima volta tra europei e mondiali. «Dedico la vittoria al mio amico Mattia Dall’Aglio, scomparso l’estate scorsa. Non pensavo di battere il mio record che ormai era datato: evidentemente questo Scozzoli, seppur più grande, è ancora migliore». «Il tempo e la medaglia mi mettono una grande fiducia addosso», spiega Dotto a proposito del 4x50. «Sono andato molto forte con la consapevolezza che il bello a questo punto deve ancora venire». Nelle altre finali è quarta nei 400 misti la veneta Ilaria Cusinato. Azzurri scintillanti e in finale nei 100 farfalla. Resta invece fuori nei 100 dorso Federica Pellegrini, col decimo tempo in 57”98, tre centesimi in più del personale nuotato in batteria. •