La Sud in campo
per salvare
la piccola Nina

Nel riquadro la piccola Nina con la mamma a Portogruaro (foto da ninalaguerrera.org)
Nel riquadro la piccola Nina con la mamma a Portogruaro (foto da ninalaguerrera.org)
Alessandro Lancellotti06.10.2018

VICENZA. Domani allo stadio Menti prima e durante la partita tra il L.R. Vicenza e la Vis Pesaro in Curva Sud sarà possibile fare una donazione libera per Nina, una bambina per metà veneta e metà andalusa, affetta da una grave e rara malattia: la glicogenosi di tipo 1 B, malattia rara e degenerativa che colpisce un bambino su 100 mila.

 

I tifosi biancorossi hanno infatti deciso di appoggiare un progetto di solidarietà partito dalla Curva Sud del Venezia-Mestre, con lo scopo di aiutare la piccola Nina Contreras D’Agosto, che compirà un anno il prossimo 11 ottobre. La sua storia è raccontata nel sito ninalaguerriera.org, sito in quattro lingue italiano, spagnolo, inglese e francese, che racconta i problemi legati alla malattia che l'ha colpita sin dalla nascita: «La mia è la glicogenosi di tipo 1b; è più facile che ti tocchi la lotteria di Natale o una goccia d’acqua in una caraffa da cinque litri». Ecco perché servono risorse per studiare questa malattia rarissima.