L'Italvolley
concede il bis
Belgio ko

 
MS13.09.2018

FIRENZE. Dopo il Giappone, l’Italvolley batte con un perentorio 3-0 il Belgio e conquista il suo secondo successo consecutivo nel Mondiale maschile. Prestazione eccellente su quasi tutti i fronti per la formazione guidata da Blengini, trascinata da un «Nelson Mandela Forum» di Firenze tutto esaurito, che ha accompagnato la sinfonia azzurra di Zaytsev e compagni.

 

Fin dalle prime battute si capisce come la partita vivrà di sussulti e strappi, con gli azzurri che fanno affidamento principalmente sui propri giocatori più rappresentativi, il capitano Zaytsev, e Juantorena su tutti, mentre i belgi di Anastasi provano a rispondere con la propria stella Deroo, che però fatica ad ingranare. È la formazione di coach Anastasi ad andare subito avanti (5-7) ma è un’illusione: Zaytsev, otto punti già nel primo set, piazza il break giusto con una schiacciata delle sue (22-15 Italia), la difesa ospite ci mette un bel po' prima di prendere le giuste contromisure e Lanza chiude in maniera vincente per gli azzurri il primo set. Sul fronte belga è lo schiacciatore Rousseaux uno dei pochi a salvarsi, troppo poco però. Per capire l’importanza dell’incontro, revival dei quarti di finale degli Europei di un anno fa, basti osservare l’uso costante e continuo che le due squadre fanno del video check, con il secondo set che è costellato anche da moltissimi errori gratuiti. La Nazionale italiana ancora una volta però grazie a Zaytsev, quasi perfetto in attacco (86%), e in battuta, e con un Mazzone determinante in attacco e a muro, mette la freccia (19-11). Un ace di Juantorena consente all’Italia di andare due a zero, con gli azzurri che non abbassano la guardia anche nel terzo set dove volano subito 15-8, di fatto azzerando le velleità del Belgio. Anastasi prova a cercare, senza fortuna, qualcosa dalla sua panchina, in maniera vana per lui visto che Giannelli piazza due battute vincenti consecutive, e una schiacciata di Anzani (25-16) conducono gli azzurri al tre a zero finale.

 

Può così iniziare la festa degli uomini di Blengini, con celebrazione speciale per Simone Giannelli che stasera ha collezionato la sua centesima presenza con la maglia della Nazionale. Prossimo appuntamento per l’Italia ancora a Firenze sabato, a partire dalle 21:15: avversario di turno l’Argentina guidata da Julio Velasco. 

CORRELATI