Bassano alza il tiro Arriva il puntero è il catalano Crespo

L’attaccante catalano Victor Crespo Olivo: arriva dallo Scandiano con in dote un bottino di 35 reti
L’attaccante catalano Victor Crespo Olivo: arriva dallo Scandiano con in dote un bottino di 35 reti
Vincenzo Pittureri 17.05.2018

Vincenzo Pittureri BASSANO Una raffica di rinnovi servita sul piatto a spazzare via le rituali voci di ridimensionamento e smobilitazione che attraversano la galassia hockeystica ogni tarda primavera. Così, a fronte dell'annnunciato addio di Marc Julià, il fromboliere d'area ingaggiato dal Reus, Bassano come anticipato ha firmato un altro catalano, Victor Crespo Oliva, 27 anni, l'ultimo campionato allo Scandiano che ha pilotato a una larga salvezza portando in dote un bottino di 35 reti. Contestualmente, col puntero iberico, il club giallorosso ha rinnovato col roccioso difensore Nicolas Barbieri e soprattutto ha prolungato con un fondamentale biennale a scadenza 2020, Andrea Scuccato, rivelazione dell'anno e prospetto offensivo in crescita costante sottraendolo alla corte serrata del Forte dei Marmi. E pure gli altri pilastri non si muoveranno da qui: il portierone Mauro Dal Monte è legato sino al 2019, da settimane Lodi ci sta facendo un pensierone, ma sino all'estate prossima il discorso non decollerà. Stessa questione per Diogo Neves, talento multidimensionale portoghese: per lui consueta formula dell'1+1, accordo sino a giugno 2019 con opzione per il 2020, con alle spalle il Benfica che monitora attentamente la situazione con l'idea l'anno venturo o al massimo tra due di planare definitivamente sul giocatore, una volta completato il naturale processo di crescita e maturazione. Permanenza garantita anche per il coach Massimo Barbieri, l'artefice dell'esaltante stagione sopra le aspettive di Bassano: c'è un'intesa in corso su scala triennale come responsabile unico di prima squadra e vivaio. Sicchè l'unico punto interrogativo riguarda Michele Panizza, il capitano in scadenza a giugno e alle prese con alcuni impegni familiari, oltrechè con una frattura del pollice di una mano rimediata nell'ultima gara playoff che potrebbe richiedere un intervento chirurgico e tempi di recupero dilatati di alcuni mesi. Giocatore e società stanno facendo le loro valutazioni: l'idea del management era quella di un allungamento annuale per il quarantaduenne veterano, ma se gli obblighi di famiglia e specialmente l'infortunio alla mano non consentissero la disponibilità autunnale del senatore dello spogliatoio, Bassano virerebbe sul mercato straniero per reperire il difensore di leadership e qualità che occorre. Del roster faranno parte anche gli emergenti Elia Canesso e Mattia Baggio, c'è l'eventualità di un rientro di Mattia Milani, brillante protagonista della promozione in A1 di Vercelli, mentre non è escluso che tra i tanti giovanotti futuribili prestati alla Roller in A2 (Tumelero piuttosto che Fraccaro, ad esempio), qualcuno ritorni alla base. Infine il portiere di scorta Davide Merlo deve scegliere se proseguire da eccellente secondo o se invece andare in prestito altrove. • © RIPRODUZIONE RISERVATA