Finalmente Famila Lavender e Gruda fan piangere Napoli

Sandrine Gruda, ieri autrice di 17 punti e grande protagonista insieme a Jantel Lavender. STUDIOSTELLA
Sandrine Gruda, ieri autrice di 17 punti e grande protagonista insieme a Jantel Lavender. STUDIOSTELLA
Nicolò Dalle Molle 11.11.2018

Arriva da Napoli il sorriso più radioso del Famila che nell’ultima gara di questa prima fase di stagione coglie un successo meritatissimo sul campo della Dike. Una vittoria davvero di squadra con Lavender e Gruda finalmente grandi protagoniste e Filippi match winner in un finale al cardiopalma. Una prova di grande maturità che riporta fiducia e morale prima di questa vitale sosta. Assenze importanti su entrambi i fronti perché Molino deve rinunciare a Courtney Williams e Harrison (si parla vagamente di infortunio), mentre Vincent deve ancora fare i conti con l’assenza di Dotto. È un primo quarto davvero piacevole con la Dike che sblocca la gara dalla lunetta con Macchi subito ripresa e superata da Gruda e Lavender. Ancora l’ala varesina porta avanti le campane, ma prima Crippa e poi Lavender da 3 punti fanno rimettere avanti la testa al Famila mentre André e Gemelos regalano il massimo vantaggio: 7-13 al 5’. Napoli è solo Macchi che segna 11 dei 14 punti delle sue nel primo quarto. Schio, invece, gioca più da squadra e trova i canestri di Lavender, Andrè e Gemelos dall’arco. Alla prima sirena il tabellone recita 14-22. Riparte concentrato il Famila che con Filippi, André e Gruda mantiene un vantaggio di 9 punti. Poi, però, Molino toglie Macchi e Ress e le partenopee, invece di disunirsi, trovano nuova linfa dalle sostitute. Così Tagliamento e Diene fanno male dalla lunga distanza e riportano la Dike a contatto: 30-32 al 16’. A differenza delle ultime uscite Schio non sbanda e con Lavender e Gruda mantiene la testa avanti nonostante le ottime giocate di Nene Diene che, con la collaborazione della solita Macchi, chiude il primo tempo sul 36-39. Neanche a dirlo a inizio ripresa il pareggio passa per le mani di Chicca, ma Schio dimostra che il processo di maturazione inizia a dare i suoi frutti e si riporta subito avanti con Gruda. Crippa firma la tripla al termine della migliore azione delle scledensi ma dall’altro lato Ress ruba palla al contropiede orange e risponde da 3 punti per tenere in scia le sue: 44-45 al 24’. Ancora la coppia Lavender-Gruda guida l’attacco di Schio ma è Battisodo a iscriversi a referto con la tripla fuori ritmo del nuovo +6. L’azione seguente è un capolavoro di tecnica di André che parte dal palleggio dall’arco e appoggia il canestro del 48-54. Ancora Macchi punisce dalla lunga distanza, ma Lavender manda le squadre all’ultimo riposo sul 53-56. Ultimo quarto vietato ai deboli di cuore. La tripla dall’angolo di Gemelos al 34’ per il +8 sembra poter essere mortifera ma la Dike non molla di un centimetro e si mantiene in scia. L’acuto arriva da Pastore che segna 3 punti in rapida successione e da Tagliamento che prima riporta Napoli a -3 e poi capitalizza con la tripla frontale una serie di palle recuperate delle partenopee e impatta a quota 67 a 56” dalla fine. In uscita dal timeout, Filippi pesca dall’angolo la conclusione da 3 che ammutolisce il PalaVesuvio. Dall’altro lato Macchi non riesce a punire Schio e ancora Filippi allunga dalla lunetta il 67-72. • © RIPRODUZIONE RISERVATA