Fassina da record A 19 anni è già suo l’Oscar del Basket

Martina Fassina
Martina Fassina
Marta Benedetti 15.11.2018

Giovane e promettente. E pure vincente. Il Premio Reverberi “Oscar del basket” è stato assegnato a Martina Fassina. La 19enne guardia-ala del Famila Schio è stata premiata quale migliore giocatrice italiana della stagione scorsa e a decretarne il successo è stata la commissione di giuria riunitasi al municipio di Quattro Castella (Reggio Emilia), sede del Premio fin dalla sua prima edizione. Giunto alla sua 33esima edizione, il Reverberi è da considerarsi la più importante manifestazione in ambito cestistico a livello nazionale, istituita nel 1985 in onore e a ricordo del grande arbitro reggiano Pietro Reverberi. Fassina è diventata la più giovane giocatrice cui sia mai stato assegnato il prestigioso premio, succedendo a Cecilia Zandalasini che nel novembre del 2016 aveva 20 anni. Originaria di Castelfranco Veneto, ha debuttato in serie A1 con la maglia del Pordenone, il 25 ottobre 2015. Poi la militanza nel San Martino, che in estate ha lasciato dopo la chiamata dellle campionesse d’Italia. Con le Lupe ha contribuito al raggiungimento dei playoff nel 2017 e l’anno dopo alla qualificazione alla Final four di Coppa Italia. Adesso ha un futuro tutto da scrivere con la maglia arancione. C'è molto Famila nell’albo d’oro del Reverberi: Betta Moro (02/03), Chicca Macchi (03/04), Raffaella Masciadri (04/05), Giorgia Sottana (09/10), Martina Crippa (11/12), Kathrin Ress (12/13), Francesca Dotto (14/15), Cecilia Zandalasini (15/16) e Chiara Consolini (16/17). •