Famila, guerre stellari. C’è la regina Ekaterinburg

Paolo Terragin 06.07.2018

Paolo Terragin SCHIO Primo atto della nuova stagione per il Famila: i sorteggi dell’Eurolega che quest’anno vedrà ai nastri di partenza ben 20 squadre (con i preliminari) per poi diventare 16 squadre suddivise in due gironi da otto squadre. Al Beretta è toccato il girone A insieme alle campionesse in carica di Ekaterinburg, un ritorno quindi di Miguel Mendez che lo scorso anno venne a Schio (e gli portò fortuna) per un incontro di preparazione della Final four, poi vinta. Per le scledensi via alla stagione il 24 ottobre in Belgio contro Castors Braine, debutto casalingo la settimana successiva contro Praga. La stagione regolare si chiuderà al PalaRomare il 20 febbraio; quest’anno potrebbero esserci due squadre italiane al via; dopo il Beretta, infatti, Venezia si giocherà l’accesso al girone B affrontando le lituane del Riga. Da Monaco di Baviera, dove ieri si sono svolti i sorteggi, il direttore generale ha così commentato a caldo l’esito dell’urna: «Girone affascinante – ha detto il gm Paolo De Angelis presente in Germania – come del resto quello dell’anno scorso anche se mi sembra che in questa stagione i due assembramenti siano più equilibrati. Ci sono 20 squadre per 16 posti, e questo credo sia un ulteriore valore ai nostri progetti sportivi che proiettano costantemente la nostra società tra le migliori otto in Europa. Proveremo a centrare la Final four sperando che gli infortuni quest’anno non ci creino le difficoltà cui abbiamo dovuto far fronte nelle ultime edizioni». Squadra completamente rinnovata con innesti di grande valore ma anche delle ‘debuttanti’ in campo europeo. «Effettivamente – prosegue il dirigente pescarese – non abbiamo giocatrici di esperienza europea, però è una squadra che correrà di più, spetterà al tecnico valutare ogni singola giocatrice e non è detto che si possa vedere un modulo di gioco diverso dagli anni scorsi» Intanto la rosa della squadra sembra essere definita: al dire il vero manca ancora un tassello ma a giorni – ha promesso il direttore generale – si potrebbe definire anche l’ultimo acquisto, vale a dire l’arrivo della ‘veneziana’ Micovic. • © RIPRODUZIONE RISERVATA