Famila d'America
Anche Chagas
vola oltreoceano

Florencia Chagas, 16 anni
Florencia Chagas, 16 anni
 
Andrea Mason13.02.2018

SCHIO. Famila Wüber Schio… d’America. Si, perché dopo le chiamate di Zandalasini e Miyem (Minnesota), Anderson (Los Angeles) un’altra orange vivrà per qualche giorno il sogno americano. È Florencia Chagas.

Ha solo 16 anni ma la giocatrice italo-argentina delle Piscine di Schio Famila Basket (il vivaio orange che ha trovato una fattiva, lungimirante e fruttuosa partnership con il centro natatorio scledense) è pronta a vivere un’altra avventura stellare, a conferma del suo grande talento. La play, che sta disputando il campionato con la formazione under 18 delle Piscine di Schio Famila Basket e si allena con la prima squadra, in un’ottica di crescita e formazione, parte mercoledì 14 febbraio per gli Stati Uniti, destinazione California.

 

Chagas sarà l’unica giocatrice sudamericana al Basketball without Borders, l’iniziativa che porta la firma dell’Nba e della Fiba e si svolgerà a Los Angeles, in occasione dell’All Star Game della lega statunitense, dal 16 al 18 febbraio.

Chagas, che si confronterà con i migliori e le migliori giocatrici di tutto il mondo della sua età, selezionati dall’Nba e dalla Fiba, non è nuova a questo tipo di esperienza. Lo scorso anno, infatti, la giovane play è stata nominata Mvp al Campus Senza Frontiere che si è tenuto alle Bahamas. 
«Ancora non ci credo, sono molto emozionata – spiega Chagas - Mi aspetto di imparare tutto ciò che posso dagli allenatori, dagli altri giocatori e dai campi importanti che hanno ospitato e ospitano le grandi leggende del basket. L’idea di mettere piede all’Ucla Health Training Center e allo Staples Center, la casa dei Lakers, mi emoziona. Darò il meglio di me stessa – prosegue Chagas – e porterò con me anche un po’ di Famila Schio che in questo periodo mi ha insegnato tanto. Potermi allenare qui, assieme a grandi campionesse, è sempre stato un sogno e il mio obiettivo è crescere ed imparare il più possibile per essere pronta in futuro a giocare con la prima squadra».
 

CORRELATI
Condividi la notizia